[gmw_results]
costo della vita in brasile | Italiani in Giro, Italiani all'estero, Lavoro all'estero per Italiani

Stai visitando l'archivio per costo della vita in brasile.

Vivere in Brasile: info utili

September 4, 2013 in Brasile, Sud America

Se avete intenzione di andare a vivere in Brasile dovete sapere due o tre cose, sulla vita.

Partiamo con il parlare dell’educazione e della sanità. In Italia questi due servizi sono gratis, mentre in Brasile sono privati e quindi a pagamento. Però esiste una versione di strutture scolastiche e sanitarie pubbliche chiamate SUS.

Ma viene comunque consigliato di fare un’assicurazione sanitaria completa. Ne esistono di due tipi

  • L’assicurazione integrale che copre integralmente i costi

  • L’assicurazione compartecipativa che richiede l’esborso all’atto della presentazione di un piccolo contributo
    Il discorso delle scuole varia molto dalla città in cui vivete e dall’istruzione scelta. Anche in Brasile i libri sono una voce a parte quindi bisogna pagarli.

    Per quel che riguarda la casa i prezzi variano se decidete di affittarla o comprarla oppure se volete un appartamento o una villetta. Se decidete di vivere in centro città sappiate che è molto difficile trovare delle villette, però esistono degli spazietti con delle mura in cui sono state costruite delle villette con molti servizi in comune.
    La TV via cavo o satellitare e Internet sono disponibile in tutto il Brasile. Il telefono fisso è consigliato solo per le telefonate locali poiché Skype rappresenta la migliore soluzzione per le tefonate intercontinentali.

    ICI e TARSU devono essere pagate a inizio anno come un unico tributo municipale detto IPTU ed è possibile pagarlo a rate oppure in contanti con uno sconto del 20%.

    Invece l’acqua e il gas sono generalmente compresi nel prezzo del condominio, alcuni comprendono anche altri servizi come la TV, Internet ecc. Dovete fare attenzione perchè è meglio avere una misura individuale, almeno per l’acqua, perchè i brasiliani quando si tratta di condividere una spesa non badano all’economia.

    Per il trasporto pubblico dell’autobus è consigliato di utilizzarlo solo per percorsi lunghi anche se le condizioni delle strade nel nordest non sono delle migliori. Il costo del biglietto dell’autobus è intorno a un euro però in molte città non è un biglietto unico valido per un’ora, quindi può valere anche solo per una fermata. Esistono abbonamenti per studenti e sconti speciali. Per la terza età generalmente l’autobus è gratis.

    Se invece decidete di comprare un’automobile sappiate che ormai sono presenti qualsiasi modelli di qualsiasi marca. Quelle a diesel praticamente non esistono e la benzina adesso è circa un 1,1 al litro.
    L‘assicurazione non è obbligatoria ad eccezione del DPVAT che copre i danni a terzi in misura molto ridotta.

    Infine per quel che riguarda l‘alimentazione bisogna scegliere i prodotti tipicamente brasiliani, perchè i prodotti importati dall’Italia o altri paesi costano il doppio o anche il triplo. Quindi i prodotti consigliati sono il pesce, la carne, i fagioli, riso, farina di mandioca, pomodori, uova, ecc., tutti questi prodotti hanno dei costi più cheridotti. Mentreil pane e il formaggio sono abbastanza cari.

    Se volete maggiori informazioni anche sul costo della vita del paese andate sul sito del Custo de Vida.

Sonia Odetto


I visti per andare in Brasile

August 13, 2013 in Brasile, Sud America

Volete andare in Brasile a tentare la vostra fortuna o solo come svago? Ecco i tipi di visto che sono necessari!

Per visitare il Brasile ad alcune nazionalità viene richiesto il visto, per quel che riguarda il cittadino italiano non è necessario che ottenga il visto ed gli è concesso di stare 90 giorni. non è possibile prolungare la permanenza. Tutto ciò che viene richiesto è il passaparto con validità di 6 mesi. Se invece si è interessati a studiare esistono 2 tipi di visti quello per lo studio che richiede: passaporto con validità 6 mesi, foto tessera modulo di richiesta del visto da compilare on-line, documento che prova l’iscrizione ad una scuola brasiliana, una copia legalizzata del diploma o della laurea, estratto conto bancario e la copia della dichiarazione dei redditi, certificato di nascita, penale e dei carichi pendenti, prenotazione del biglietto d’andata e ritorno. C’ e’ anche quello per lo studio per programma di interscambio culturale che invece necessita qualche documento in più di quello per solo lo studio: il certificato di residenza comprovante che lo studente vive da almeno un anno nella circoscrizione consolare in cui si richiede, il visto copia autentica dell’atto di costituzione e il registro presso il catasto dell’ente che organizza l’interscambio e la lettera dall’ente che prova l’inclusione dello studente nel programma di interscambi culturale. Per chi invece vuole lavorare il visto lavorativo è concesso fino alla fine del contratto, ma prima di iniziare tutta la procedura per ottenere il visto è necessario che il datore di lavoro in Brasile richieda l’autorizzazione temporanea di lavoro presso l’ufficio del Ministero brasiliano del Lavoro. Per poter avere il visto lavorativo sono necessari: passaporto valido almeno 6 mesi, una foto tessera, modulo di richiesta del visto da compilare on-line, prenotazione del volo di andata e ritorno certificato penale, dei carichi pendenti e di matrimonio o certificato di nascita dei figli per eventuali.

Ora avete tutte le informazioni necessarie per ottenere il visto e partire in Brasile!

 

Per maggiori informazioni sui visti, visitate il sito del Consolato brasiliano in Italia

Sonia Odetto