[gmw_results]
italiani nelle canarie | Italiani in Giro, Italiani all'estero, Lavoro all'estero per Italiani

Stai visitando l'archivio per italiani nelle canarie.

Aprire un’attivita’ alle Canarie: Antonina di ViviTenerife

January 2, 2014 in Europa, Spagna, Storie di Italiani in Giro

 

Abbiamo intervistato Antonina, del giornale ViviTenerife

Ciao Antonina, da quanto tempo vivi alle Canarie?

dal novembre 2010 residente a Tenerife,

Di cosa ti occupi?

Sin dall’inizio mi sono occupata del mio giornale ViviTenerife, che ho creato da sola e con solo la forza della mia passione e della mia volontà.

Come hai avuto l’idea del giornale ? 

Cosa dirti… la comunicazione è nel mio DNA, dopo diciotto anni come responsabile commerciale di grandi network radiofonici e locali in Italia e, avendo appurato che a Tenerife non vi era nulla in italiano, ho partorito questa pubblicazione. Di seguito è nato anche il sito di ViviTenerife, utile per chi non può leggere le informazioni riguardanti Tenerife, visto che il cartaceo viene stampato e distribuito a Tenerife.

Hai trovato difficoltà nell’aprire l’attività’? Quali?

No nessuna difficoltà, l’unica cosa è che se non lavori con professionalità, sei tagliato fuori… e questo in parte, mi sembra anche giusto.

Quali sono le principali differenze che hai riscontrando nella vita alle Canarie rispetto all’Italia?

La prima, la mancanza quasi totale dello stress nelle persone che ti circondano, vuoi perchè il ritmo che conduce il turista è proprio quella di non stress, vuoi perchè il popolo canario è tranquillo per natura, quindi… respiri quest’atmosfera, che all’inizio non accetti, almeno per me è stata così, anche se un po’ lo è ancora non ho ancora metabolizzato, questi ritmi.

Altra differenza, le stagioni che non ci sono… infradito e maglietta tutta l’anno, quanto meno al sud di Tenerife è così.., il panettone a Natale, lo mangi in spiaggia!

Se un pensionato volesse vivere alle Canarie, con quanti soldi in media gli consiglieresti di vivere?

Come faccio a dargli un consiglio, posso dirti che una persona, senza troppe esigenze e vivendo in una casa in affitto, un po’ fuori dalla caotica e richiesta zona turistica, da solo con 1.000€ potrebbe vivere. Ripeto dipende da persona a persona. Calcola che il costo della vita alle Canarie è inferiore di un 30-40% rispetto all’Italia.

Quali progetti hai per il futuro?

Un paio, ma non te le dico. Il seguito nella prossima puntata!
Cristiano Prudente


Bella Italia food: un progetto in crescita alle Canarie

November 12, 2013 in Europa, Spagna, Storie di Italiani in Giro

 

Abbiamo intervistato Gianni Polato che vive da 6 anni nelle Canarie.

SI racconta per il nostro blog italianiingiro.com ..

“Io vivevo  nel Veneto tra Padova e Venezia: avevo un’impresa di scavi e costruzioni. 8 anni nacque la mia unica figlia Sofia che comincia avere problemi di bronchiti e dopo varie cure un primario mi dice che se avessi voluto che mia figlia stesse bene avrei dovuto  cambiare clima. Dopo un anno ho deciso di trasferirmi a Tenerife e dopo 4 mesi ho aperto un ristorante tenendolo per tre anni. Dopo ho aperto una fabbrica di latte condensato ma fu investimento andato male. Ora da un anno ho fatto una societa’ con un signore di Verona che aveva una societa’ di importazione di prodotti  italiani (formaggi salumi e pasta) http://www.bellaitaliafood.com/

Ciao Gianni, da quanto tempo vivi nelle Canarie? 

Io vivo allle Canarie da 6 anni, 5 a Tenerife e il restante tra Lanzarote e Fuerteventura, precisamente a Coralejo.

Come hai avuto l’idea del tuo lavoro ?

Il mio lavoro ce l’avevo in testa da tanto tempo poi mi e’ capitata l’occasione di conoscere Alberto di “Bella Italia” e sono entrato come socio.

Quanto e’ stato importante la conoscenza dello spagnolo per il tuo lavoro ?

La conoscenza dello spagnolo non e’ stata molto importante perche’ e una lingua facile ed in poco tempo l’apprendi e visto che qui a Fuerteventura ci sono moltissimi italiani non e’ un problema.

Qual e’ il target dei tuoi clienti?

il target e’ medio-alto per le pizzerie e ristoranti italiani ma riusciamo a vendere anche agli altri.

I prodotti sono italiani o ci sono anche specialita’ estere ?

I prodotti sono italiani: i salumi sono veneti ed i formaggi sono da tutta Italia. Farine, pasta secca e pomodoro sono napoletani e la pasta fresca e’ veneta. Gli unici prodotti spagnoli che vendiamo sono olive, carciofini, acciughe ma mi piacerebbe vendere olive italiane di Cerignola…ho le schiacciate piccanti e le cippolote di Tropea pero’ non riesco a trovare un fornitore che abbia dei prezzi abbordabili

Quali progetti hai per il futuro?

Per il futuro mi piacerebbe incontrare dei bravi italiani come soci per aprire a Tenerife e Gran Canaria per riuscire a fornire tutte le isole Canarie.

Cristiano Prudente