[gmw_results]
studio in irlanda | Italiani in Giro, Italiani all'estero, Lavoro all'estero per Italiani

Stai visitando l'archivio per studio in irlanda.

Intervista a Daniele,Giovane Italiano in Irlanda

November 20, 2013 in Irlanda

Abbiamo intervistato Daniele, giovane laureato friulano, emigrato in Irlanda in cerca di fortuna, dopo aver perso il lavoro in Italia.

 

Ecco la sua intervista.

 

Quanto tempo fa hai lasciato l’Italia e per quali motivi ?

Ho lasciato l’Italia a ottobre del 2012, poichè a marzo avevo perso il lavoro. Non ho pensato immediatamente all’espatrio ma avevo deciso di fare alcuni tentativi per cercare di ricollocarmi nel mondo del lavoro. A giugno ero riuscito a trovare  un lavoro stagionale per 3 mesi in un supermercato come banconiere e nel frattempo cercavo altre opportunità ma con scarsi risultati, quindi ho preso la decisione di partire.

Perchè hai scelto di venire in Irlanda.

Ero già stato in Irlanda nel 2009 per circa 4 mesi. Avevo appena conseguito la laurea e prima di seguire un master volevo migliorare il mio inglese, ho quindi cercato su internet un’agenzia che mi consigliasse e aiutasse a trovare e organizare un viaggio studio in una località anglosassone. Mi è stata consigliata l’Irlanda per via delle sue ottime scuole di lingue e per la non molto alta (nel 2009) concentrazione di italiani. Il personale dell’agenzia mi dise anche che l’inglese parlato in Irlanda era anche molto più pulito e da sempre meno soggetto ad altre influenze linguistiche.

Come ti sei ambientato nel primo periodo,hai studiato inglese?

Ho visuto a Dublino con una famiglia irlandese e contamporaneamente seguivo un corso full-time di inglese. L’esperienza è stata fantastica, ho imparato tantissime cose e migliorato notevolemente il mio inglese. L’esperienza in famiglia è secondo me insostituibile, indipendentemente dall’età ti permette di conoscere le vere abituidini di un popolo, i modi di dire e molto altro della vita degli irlandesi. La consiglio vivamente, da quel momento l’Irlanda mi è sempre rimasta nel cuore, ecco perchè ho deciso di ritornarvi.

Come è andata con la ricerca del lavoro? Hai riscontrato differenze con l’italia?

La ricerca del lavoro non è stata facile ma devo ammettere che sono stato molto fortunato. Ho trovato lavoro esattamente 10 giorni dopo il mio arrivo a Cork. Questa volta ho deciso di cambiare città perchè sapevo che a Cork (ma anche a Dublino) hanno la loro sede europea tante multinaionali. Avendo già vissuto sapevo che Dublino è un città molto cara, ho scelto Cork perchè più economica ma con buone possibilità di trovare un lavoro. Ho inizato a lavorare nel Customer Service di Amazon, da gennaio 2013 vivo ad Athlone e lavoro come Analista Dati per una società di ricerche i mercati. Per quanto riguarda le differenze con l’Italia posso dirti che c’è un modo diverso di concepire il ruolo tra i capi ed i subalterni. Aiutati anche dalla lingua (sai che in inglese il “lei” come in italiano non si sua) nel contesto lavorativo i dipendenti vengono aiutati ed ascoltati. La cosa che poi apprezzo di pù e la formazione, il fatto che quando inizi un nuovo lavoro le cose te le spiegano. In Italia ho cercato per tanto tempo qualcuno disposto ad insegnarmi a sviluppare nuove competenze ma nulla da fare, non credo che questa mancanza sia dovuta solo all’altissima tassazione delle imprese ma credo che abbiano perso la cultura del trasmettere la conoscenza.

Cosa ti ha colpito maggiormente della cultura Irlandese

Già la prima volta che ero stato quì rimasi subito colpito dall’accoglienza riservatami, nn solo dalla famiglia ma da tutte le persone che avvevo conosciuto e con le quali sono ancora in contatto. Certo che dipende sempre dalle persone che incontri ma per mia esperinza posso dirti che gli irlandesi sono persone molto “alla mano”, disponibili e molto umili.

Quali sono le cose che maggiormente ti mancano dall’Italia

In Italia ho ancora la mia ragazza Alessandra (che non ha nessuna intenzione di spostarsi) i miei genitori, fratelli ed alcuni amici. Sono queste le cose che mi mancano tutti i giorni più volte al giorno.

A chi volesse studiare e imparare l’inglese,dove consiglieresti di studiare?

A chi volesse studiare l’inglese consiglierei di venire quì dove sono io, la scuola non costa molto, la cittadina è molto meno cara della media irlandese e cosa molto importante ci sono pochissimi italiani, quindi poche tentazioni di parlare la propria lingua. Se volete maggiori informazioni contattatemi sul sito!

C’è un luogo in particolare dell’Irlanda che ami di più?

Il posto che mi è piaciuto di più è sicuramente Dublino, la ritengo una città a misura d’ uomo, con diversi servizi (anche se non sempre sono ottimali) buone oppotunità di impiego e possibilità di divertimento. Devo però dire che provenendo da Latisana, un piccolo paese del Friuli Venzia Giulia, giorno dopo giorno mi sto abiuando alla vita del piccolo e caratteristico paeseino irlandese. Ciao a tutti e grazie del vostro tempo!

Grazie a te per il tempo riservatoci !

 

Francesco a.