[gmw_results]
Usi e Costumi della Cina | Italiani in Giro, Italiani all'estero, Lavoro all'estero per Italiani

Usi e Costumi della Cina

August 20, 2013 in Asia, Cina

bild-china-time2010-rathausmarkt

Avete deciso di partire per la Cina?

Avete già ottenuto il visto e avete preparato le valigie?

Sembra che siate pronti a partire… ma una volta arrivati saprete come comportarvi?

Eccovi qualche informazione sugli usi e costumi di questo popolo dall’altra parte del mondo, giusto per non arrivare del tutto impreparati o disorientati…

Dovete sapere che in Cina la giornata inzia presto e si conclude andando a dormire altrettanto presto. Si pranza generalmente a mezzogiorno e si cena intorno alle diciotto.

I piatti cinesi sono tradizionalmente preparati in modo che abbiano un equilibrio tra i cibi yin, quelli femminili (che corrispondono ai cibi umidi e morbidi) e yang, quelli maschili (che corrispondono al fritto o allo speziato e che hanno un effetto riscaldante).

Dunque il pasto perfetto non deve solo armonizzare i gusti, ma anche trovare l’equilibrio tra caldo e freddo.

Nella cucina cinese non sono presenti latticini, questo è dovuto al fatto che molte persone appartenenti ai popoli asiatici sono intolleranti al lattosio.

Di norma i cinesi sono molto socievoli nei confronti dei propri connazionali, questo lo si nota anche a tavola, in quanto si mangia tutti in un piatto comune con l’aiuto delle bacchette o di un cucchiaio di legno.  

La bevanda più consumata è il tè, mentre la birra e l’alcool di riso vengono riservati soprattutto per i grandi eventi.

Per quel che riguarda il saluto è molto importante pronunciare prima il cognome e dopo il nome del vostro interlocutore. Se conoscete bene la lingua non esitate a usare le formule di cortesia, sono molto apprezzate nella cultura cinese.

Se vi trovate al lavoro un buon gesto è quello di chinare un po’ il capo durante le lunghe strette di mano, quando salutate i vostri superiori.

Bisogna evitare i baci e gli abbracci e non aspettatevi delle scuse se qualcuno vi spinge, in Cina semplicemente… non sono abituati!

Sonia Odetto


 

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.